Trenta soldati che combatterono durante la Prima Guerra Mondiale raccontano la loro esperienza nelle trincee, sotto i bombardamenti, nelle gallerie, durante i tremendi assalti all'arma bianca. Ne emerge un libro corale di superstiti, di sopravvissuti, che non hanno perso la lucidità nel descrivere l'orrore. Non ci sono solamente atti di eroismo, come la grande storia ci ha voluto tramandare, ma anche gesti di autolesionismo, di fughe, di disubbidienza, di tentativi più o meno riusciti di imboscamento, di ritardi. Tra quelle trincee ragazzi giovanissimi e tanti analfabeti hanno sofferto una fame atroce, indossando lo stesso abito per settimane senza potersi cambiare o lavare, con migliaia di pidocchi, la sete e le tante malattie. Sì perché nella Grande guerra non si è morti solamente dilaniati dalle bombe, ma anche dalla tubercolosi, le ulcere, i congelamenti con la cancrena inarrestabile, la consunzione del corpo. Infine la "Spagnola" la febbre che colpì e uccise in Europa milioni di cittadini. Oggi quei fanti e quei ragazzi del '99 sono tutti scomparsi, e questo libro intende ricordare le loro sofferenze, i gesti di altruismo, la paura, lo sgomento, i sentimenti di amicizia.

 

L'Autore

Valido Capodarca nasce a Porchia,  frazione di Montalto Marche (AP) l’8 agosto del 1945. Si laurea in Lingue e Letterature Straniere Moderne all’Università di Macerata. Il 12 luglio 1970 parte per il 60° corso Allievi Ufficiali di Complemento del Corpo Automobilistico. Transitato nel servizio permanente prosegue la      carriera fino al grado di colonnello.
Nel 1983 quella che era solo una collezione di foto di grandi alberi, diviene un libro “Toscana, cento alberi da salvare” (Vallecchi, Firenze), il primo mai pubblicato in Italia sul tema degli alberi monumentali.
Il successo induce lo stesso editore a pubblicare “Marche, cinquanta alberi da salvare” (1984), “Emilia Romagna, ottanta alberi da salvare” (1986) e “Abruzzo, sessanta alberi da salvare” (1988). Sarà, invece, l’editore Brancato a pubblicare, nel 1991, “Ultime Voci dalla Grande Guerra (1915-1918)”.
Su incarico del Comando dei Servizi Trasporti e Materiali dell’Esercito scrive in tre volumi: “Immagini ed Evoluzione del Corpo Automobilistico”.
Nel 2001 pubblica “Gli alberi Monumentali di Firenze e provincia” seguito, nel 2003 da “Gli alberi Monumentali della Toscana” (Edifir, Firenze).          Seguono nel 2008 “Alberi Monumentali delle Marche”, e nel 2011 “Alberi Monumentali del Lazio” (Scocco editore, Macerata), quest’ultimo scritto con Eno Santecchia.
Nel 2012 esce con “Viaggio lungo l’Aso” (Capodarco Fermano editore), scritto con Neldo Bruni.

Voci della grande guerra. I racconti dei fanti 1915-1918

SKU: ISBN: 9788899141363
€ 20,00Prezzo

Tralerighe libri editore

Marchio editoriale di Andrea Giannasi editore

Sede legale:

via Pisana Trav. I, 18 -

55100 Lucca

tralerighelibri@gmail.com

P.iva 09345201009

Codice SDI: W7YVJK9

Negozio online

Socials

Essere i primi...

Ricevi la nostra newsletter