Il Venetismo come elaborazione e proposizione di significati, simboli e valori strumentali all’esaltazione di una supposta naturale identità veneta, intesa ora in senso culturale, ora in senso etnico. In quanto socialmente costruita, “inventata” per riprendere Hobsbawm, tale identità risponde a specifiche esigenze: è innanzitutto uno strumento politico atto a generare consenso e negoziare risorse tra i diversi livelli amministrativi e governativi, ma ricopre altresì una funzione psicologica di protezione nei confronti di una realtà sociale in continuo mutamento.

Il fenomeno è analizzato decostruendo l’invenzione della tradizione, tentando inoltre di delineare una mappa della variegata galassia venetista e dei suoi legami con la politica istituzionale, intrecci che vengono alla luce nel caso di studio incentrato su Verona e la sua provincia. Qui il revisionismo venetista trova terreno fertile negli ambienti reazionari del tradizionalismo cattolico e del neofascismo: emerge così la duttilità del Venetismo che, privo di una propria strutturata visione del mondo, della storia e dell’ordine politico, si presta infatti a essere sussunto all’interno di altre ideologie più forti.

 

L'Autore

Davide Mutto (1994) è originario di Cerea (VR), si laurea a Bologna in Scienze politiche, sociali e internazionali. Prosegue gli studi nell’ateneo felsineo conseguendo la laurea magistrale in Relazioni Internazionali.

Venetismo

SKU: ISBN: 9788832871265
€ 18,00Prezzo

Tralerighe libri editore

Marchio editoriale di Andrea Giannasi editore

Sede legale:

via Pisana Trav. I, 18 -

55100 Lucca

tralerighelibri@gmail.com

P.iva 09345201009

Codice SDI: W7YVJK9

Negozio online

Socials

Essere i primi...

Ricevi la nostra newsletter