Quando la guerra sembrava non finire più, quando l'assenza degli uomini di casa era ormai solo un doloroso ricordo e la difficoltà di trovare qualcosa da mettere sulla tavola diventava una sfida quotidiana e quando ormai le donne si erano più o meno adeguate allo stravolgimento dei ruoli sociali e familiari imposti dai tempi, lo Stato richiese loro ancora sacrificio, resistenza, comprensione. A Lucca come in tutto il Paese nacquero il Comitato Femminile Pro Patria, il Comitato di Azione Civile Lucchese, il Fascio Femminile e le donne si fecero crocerossine o allestirono laboratori per cucire uniformi o confezionare scaldarancio da consegnare ai soldati al fronte. Ma la divisione fu netta tra la nobiltà e l'alta borghesia che, elevata in una posizione dominante, organizzava raccolte e riunioni, mentre dall'altra parte le operaie e le contadine lottavano contro i rincari del prezzo del pane e con la penuria di prodotti alimentari. Anche nelle città lontano dal fronte si combattevano guerre, ma non per conquistare le patrie terre irredenti, bensì diritti.

 

L'Autrice

Nata a Lucca il 5 gennaio 1949 ha due lauree: in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università agli Studi di Pisa e una in Pedagogia all’Università Firenze. Insegnante di Scuola media attualmente in pensione. Nel 2012 ha cofondato l’Associazione “Scritture femminili, memorie di donne” con sede presso l’Archivio di Stato di Massa. Consigliere Regionale Libertas. Autrice di diversi saggi sulla storia delle donne toscane. Promotrice di: Festival della Cultura popolare “Gioco con tutti e con niente” in occasione della Giornata Mondiale del gioco giocato. Ha svolto corsi di didattica nella scuole del territorio lucchese sui temi della guerra e della storia delle donne, anche in collaborazione con l’Amministrazione provinciale. In svolgimento corsi di Storia di genere presso scuole del territorio di Massa Carrara. Fa parte della Società italiana delle storiche e dell’Ass. memoria e scritture delle donne “A. Contini Bonacossi” e in questo ambito ha condotto un censimento delle scritture femminili, nel quadro di un progetto regionale, edito nel volume Carte di donne II, Roma 2007. e poi in Memorie nascoste, Massa 2010. Ha pubblicato numerosi saggi.
Tra i più importanti: La guerra vista con gli occhi dei bambini, pubblicato in un QUADERNO, a cura dell’amministrazione comunale di Buggiano (PT); “Matteo Trenta. Un abate, un pedagogista (Lucca 1997); è coautrice dei volumi di memorie Itinerari della memoria: la seconda guerra mondiale nel territorio lucchese (Lucca 1999-2002); Bertolina Bertagnini, un modello ideale di “femminile” tra Restaurazione e Risorgimento, in Atti del Convegno sulla famiglia Giorgini, promosso da Istituto storico lucchese, Lucca 2010.

Leggi l'intervista

Onore e sacrificio

SKU: ISBN: 9788832870503
€ 15,00Prezzo

Tralerighe libri editore

Marchio editoriale di Andrea Giannasi editore

Sede legale:

via Pisana Trav. I, 18 -

55100 Lucca

tralerighelibri@gmail.com

P.iva 09345201009

Codice SDI: W7YVJK9

Negozio online

Socials

Essere i primi...

Ricevi la nostra newsletter