Luigi Dantone l’11 aprile 1941 si imbarcò a Napoli per partecipare alle operazioni militari in Africa Settentrionale con il 9° Autoreparto misto, della Divisione motorizzata “Trento”. Il 4 dicembre 1941, durante la seconda battaglia di Bir el Gobi, venne catturato dagli inglesi. Trasferito in un campo ad Alessandria d’Egitto, fu registrato come P.O.W 176123. Venne poi trasferito nel campo numero 306 di Geneifa a ridosso del canale di Suez. Il 22 dicembre del 1941 fu imbarcato sul piroscafo “S.S. City of Canterbury” che lo portò a Durban in Sudafrica. Sbarcato il 7 gennaio 1942 venne tradotto per ferrovia nel campo di Zonderwater nel Transvaal dove rimase fino al gennaio/febbraio del 1943.

Successivamente fu trasferito nel Campo di Worcester. Nel luglio del 1946 venne nuovamente internato a Zonderwater.

Solo a fine dicembre del 1946 venne rimpatriato.

 Il libro contiene anche la corrispondenza che Luigi Dantone aveva avuto con una ragazza prima della partenza per l’Africa. Lei, dopo molte vicissitudini e lutti, al termine della guerra diventerà la moglie.

 

L'Autore

Luigi Dantone rimpatriò nel 1946 e si sposò a Canazei dove si costruì la famiglia. Il nipote Gianni, dopo aver ritrovato le lettere, ha voluto ricostruire la storia del nonno pubblicando questa lunga ricerca.

La notte piangevo. Prigioniero in Sudafrica Canazei – Zonderwater 1941-1946

SKU: ISBN 9788832871791
€ 15,00Prezzo