La prigionia di Aldo Luciani nel campo di concentramento di Bor, una località situata nel sud est della Serbia, fu una autentica tortura; la vita era resa impossibile dalla fame, dalle malattie e dalla crudezza dei metodi di sorveglianza adottati degli uomini delle SS. Dopo un anno di internamento e di sofferenze nel lager serbo, finalmente l'esercito dell'Armata Rossa arrivò a cacciare i tedeschi e a liberare i prigionieri italiani, che non vennero però rimpatriati, ma dovettero sopportare un nuovo periodo di detenzione in un campo di lavoro situato alla periferia della città di Izmail, un grosso centro alle foci del Danubio, tra la Moldavia e la Romania. Dopo numerose peripezie, nell'ottobre del 1945 Aldo Luciani venne finalmente liberato e potè intraprendere il lungo viaggio che lo riportò in Italia. Gli eventi che hanno visto protagonista questo giovane poco più che ventenne, durante due diversi periodi di internamento, permettono di fare un raffronto fra i metodi di privazione della libertà propri dei tedeschi e quelli dei russi, nonché fra la diverse psicologie dei carcerieri.

 

L'Autore

Nato il 28 di agosto 1946, ha studiato ragioneria presso l’Istituto tecnico Commerciale Francesco Carrara di Lucca. Ha lavorato in  Poste italiane quale impiegato e direttore in diversi uffici della Media Valle del Serchio.  Nel 2006 ha pubblicato “Elio Carli l’uomo e l’alpino”, le memorie di guerra e di prigionia di un reduce di Russia. Poi sono usciti: “Fiori raccolti lungo la strada” (2008);  “Ricordando il passato quel triste” diario di prigionia di Giuseppe Giambastiani (2009).

 Con la Garfagnana editrice ha edito: “Castello 1908” (2011); “Quella Porta sempre chiusa” (2012); “La giunchiglia del monte Croce” (2014).
Con Tra le righe libri nel 2015 è uscito “L’ombra sulla gora” (2015), vincitore del Premio Prospektiva 2015, e “Memorie di Prigionia 8 settembre 1943 - 11 aprile 1945 (2014).
Ha partecipato al concorso Garfagnana in giallo nel 2014 come finalista è stato inserito nell’Antologia del giallo di quell’anno. Scrive per il periodico A.N.A della Sezione Pisa Lucca Livorno “Stella Alpina” del quale è redattore e collabora con il quotidiano on line Lo schermo di Lucca scrivendo racconti per la rubrica “Le storie di ieri”.  

(ebook) L' ultimo reduce: Aldo Luciani. Memorie di un prigioniero nei Balcani

SKU: ISBN: 9788832281064
€ 4,99Prezzo

Tralerighe libri editore

Marchio editoriale di Andrea Giannasi editore

Sede legale:

via Pisana Trav. I, 18 -

55100 Lucca

tralerighelibri@gmail.com

P.iva 09345201009

Codice SDI: W7YVJK9

Negozio online

Socials

Essere i primi...

Ricevi la nostra newsletter